mercoledì 28 aprile 2010

Il Governo con il decreto salva-abusi salva la villa del clan


I Graziano, a Quindici in provincia di Avellino, hanno controllato il territorio, dato vita ad una guerra sanguinaria con i Cava e amministrato direttamente il comune. Un comune sciolto due volte per infiltrazioni mafiose e , ancor prima, negli anni '80 azzerato con proveddimento ad hoc dal presidente Sandro Pertini. I sindaci finivano accoppati, ammazzati, eletti mentre erano in galera o prima di finirici. La villa Graziano è il simbolo del loro strapotere. Ora il decreto salva-abusi del governo rischia di fermare nuovamente le ruspe. Un messaggio chiaro a quei cittadini: lo stato vi abbandona di nuovo.

I post più recenti

Archivio blog

Lettori fissi