giovedì 27 maggio 2010

L’Italia di oggi annegando è montata sulle spalle delle nuove generazioni, i giovani sono sott’acqua, e però l’acqua continua a salire, giorno dopo giorno di qualche centimetro


Quelle dell’Istat le chiamano fotografie, e la fotografia di quest’anno è quella di un paese che annega, con l’unica consolazione che in una foto non si può vedere l’acqua crescere di livello. Quando l’acqua comincia a salire, dentro una nave, si cerca di montare su tutto quel che si trova, così ci si arrampica sopra le sedie, sopra i tavoli, si cerca l’uscita. Poi, quando arriva la disperazione si comincia a salire sulle spalle degli altri, spingerli sotto per restare su, pronti a
difendersi da quelli che a loro volta si vorranno salvare. Ecco: l’Italia di oggi annegando è montata sulle spalle delle nuove generazioni.

I post più recenti

Archivio blog

Lettori fissi