lunedì 7 giugno 2010

LAVORATORI PRECARI: LA COSCIENZA SPORCA DEI POLITICI SICILIANI

Il raduno di migliaia di precari a Palermo ha riportato le lancette della vicenda politica siciliana sull’ora esatta del dramma sociale e umano che stanno vivendo, da lungo tempo, 22.500 lavoratori degli enti locali in attesa di stabilizzazione.
C’è stato, perfino, un ben orchestrato e unanimistico “giuramento” all’Albergo delle povere di cui si sono resi protagonisti assoluti l’assessore Leanza e il governatore Lombardo, il quale, imbracciato il megafono, pareva volesse rubare il mestiere anche ai sindacati, dopo averlo rubato ai partiti d’opposizione al governo Berlusconi, di cui il suo MpA fa parte.

I post più recenti

Archivio blog

Lettori fissi