martedì 5 ottobre 2010

Edizione straordinaria: un antisemita primario guida il governo della Repubblica italiana. Colleziona storielle e ragazze, una al giorno

Edizione straordinaria: un antisemita primario guida il governo della Repubblica italiana. Colleziona storielle e ragazze, una al giorno. Ma bisogna capirlo: si è solo lasciato andare, il 29 settembre scorso, dopo che il Parlamento lo aveva costretto a trascorrere il giorno del suo 74 compleanno in un ruolo e soprattutto in un linguaggio non suoi, quelli del politico paludato stile Prima Repubblica. Nel cortile di Palazzo Grazioli, circondato da fans, si è tolto gli abiti ingessati dello statista e ha indossato il costume che preferisce, quello del clown pronto a solleticare gli umori bassi del suo uditorio. Lo aveva già detto all'epoca dello show al Parlamento europeo: gli italiani, a differenza dei tetri tedeschi, sanno ridere di tutto, persino dell'Olocausto. E anche se le barzellette sembrano nuove,  ad ogni siparietto è sempre la stessa storia, la stessa confessione che si ripete:

I post più recenti

Lettori fissi